© Sirotti

Tour of Guangxi 2020, il governo cinese vieta tutti gli eventi sportivi tranne “i grandi appuntamenti”: incertezza sul destino della corsa

Il Tour of Guangxi 2020 è in forte dubbio. La corsa a tappe cinese, infatti, dovrebbe chiudere il calendario World Tour del 2020 a novembre, ma gli ultimi provvedimenti del governo cinese sembrano mettere a rischio la manifestazione. Pechino, infatti, ha eliminato un gran numero di eventi sportivi con l’eccezione “degli eventi per le Olimpiadi Invernali 2022 e altri grandi appuntamenti”. Una definizione piuttosto vaga, nella quale la corsa vinta lo scorso anno da Enric Mas potrebbe rientrare, ma non è nemmeno così scontato, se si pensa che persino la F1, che pensava di poter correre due GP in Cina teme una possibile cancellazione.

Negli altri sport, poi, anche il tennis attende notizie per l’ATP 500 di Pechino e il Masters 1000 di Shangai. Il governo cinese dovrà necessariamente definire quali sono i “grandi eventi” di cui parla (rischiando comunque di scontentare qualcuno), anche se tornando al nostro sport appare già scontato che Tour of China I e Tour of China II, in programma rispettivamente dal 29 agosto al 5 settembre e dal 7 al 13 settembre, dovranno dire arrivederci al 2021.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.