Parigi-Tours 2018, Kragh Andersen prenota il futuro: “Le Classiche del Nord potrebbero diventare un mio obiettivo”

Søren Kragh Andersen incornicia il suo 2018 con un successo di peso alla Parigi-Tours 2018. Già a segno in stagione in una tappa del Giro di Svizzera, il giovane portacolori del Team Sunweb ha stupito tutti nella classica transalpina, offrendo una dimostrazione di forza sulla quale in pochi avrebbero scommesso e che gli ha consentito di staccare tutti i grandi favoriti della vigilia. All’attacco sul pavè, il 24enne danese è rimasto davanti in solitaria con Niki Terpstra (Quick-Step Floors) prima di venire raggiunto anche dall’ex iridato Under 23 Benoit Cosnefroy (AG2R La Mondiale). A questo punto un nuovo attacco deciso, sferrato ai -11 dall’arrivo, gli ha permesso di fare definitivamente il vuoto e di aggiudicarsi con pieno merito una corsa che lo annuncia protagonista in futuro nelle Classiche del Nord.

“È un successo che mi permette di incoronare una stagione già ottima per me – ha sottolineato a caldo – dopo quello in Svizzera e le buone performance al Tour de France 2018. Mi piacciono i percorsi del genere, in Danimarca il GP Herning si corre sul pavé e io mi sono sempre trovato a mio agio su questo tipo di terreno. Oggi Terpstra è stato davvero forte, ma per mia fortuna ha controllato Cosnefroy e io ne ho approfittato per prendere il largo. Le corse del Nord? Potrebbero diventare un mio obiettivo in futuro”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.