Parigi-Roubaix 2022, Matteo Trentin commenta un’edizione difficile: “Cara Roubaix siamo molto lontani dall’essere amici”

Ancora una Parigi – Roubaix da dimenticare per Matteo Trentin. L’Inferno del Nord sembra, infatti, una corsa stregata per il portacolori della UAE Team Emirates: nonostante sia adattissima alle sue caratteristiche, il trentino non è mai riuscito ad essere protagonista in corsa, colpito più volte da varie sfortune. E neanche quest’anno ha fatto eccezione: dopo la foresta di Arengerg era riuscito a rimanere nel gruppo dei favoriti, ma un problema meccanico lo ha costretto ad uno stop che gli ha impedito di essere protagonista. Come raccontato dal corridore stesso sui social, però, le difficoltà per lui erano iniziate molto prima.

“Cara Parigi-Roubaix…sembra che siamo molto lontani dall’essere amici – ha scritto il classe 1989 su Instagram – Mi è caduta la catena nel mezzo della Foresta di Arenberg, ho inseguito, sono rimasto nella parte giusta del gruppo e ho forato nel peggior momento possibile. La mia campagna di primavera finisce qui! Adesso è il momento di ricaricare le batterie (e forse visitare qualche santuario) per preparare la seconda parte della stagione!”

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da matteotrentin (@matteotrentin)

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button