© Vuelta a San Juan

Parigi-Roubaix 2021, Julian Alaphilippe e Remco Evenepoel felici di non aver preso parte all’Inferno del Nord

Julian Alaphilippe e Remco Evenepoel dicono la loro sulla Parigi Roubaix 2021. La classica monumento francese, vinta dal nostro Sonny Colbrelli, è stata caratterizzata da una giornata epica con condizioni meteorologiche complicate che hanno messo a dura prova i partecipanti. È proprio per questo motivo che, in un’intervista al quotidiano sportivo belga La Dernière Heure, i due alfieri della Deceuninck QuickStep si sono dichiarati felici di non averne preso parte. Se però da un lato il campione del mondo apre a una possibile futura partecipazione all’Inferno del Nord, dall’altra il giovane belga appare essere più restio a prendere parte alla classica del pavé.

“Non mi pento di non aver indossato lì la mia maglia iridata – ha commentato il francese – Sono stato felice di fare il tifo per i miei compagni di squadra attraverso il piccolo schermo. Questa gara è diversa da tutte le altre. È davvero molto speciale e ho intenzione di parteciparvi un giorno. Ma non so quando”.

Diversa invece l’opinione del vincitore della recente Coppa Bernocchi, il quale afferma di conservare un cattivo ricordo della Roubaix dai tempi in cui l’ha corsa tra gli juniores (nel 2018, quando finì fuori tempo massimo): “Ho un immenso rispetto per tutti i corridori che hanno gareggiato in questa classica monumento, anche quelli che non sono arrivati alla fine, ma io stavo meglio sulla mia sedia con un pasticcino. Non credo che l’Inferno del Nord sia fatto per me. Non voglio tornare indietro. Mi è bastata una volta, anche se non puoi mai dire mai“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *