© Sirotti

Movistar, Valverde: “Voglio godermi la maglia arcobaleno”

Alejandro Valverde non ha più nulla da chiedere a se stesso. Dopo la conquista del Mondiale di Innsbruck 2018, l’intramontabile corridore della Movistar può dire di aver centrato praticamente tutti gli obiettivi della sua carriera. Mai come l’anno che si appresta a cominciare, quindi, potrà correrlo a mente libera, senza l’oppressione continua del risultato. Il murciano ha scelto di sfoggiare la sua maglia arcobaleno al Giro d’Italia 2019 e alla Vuelta a España 2019, con il Tour de France che dovrà rinunciare al campione del mondo per la prima volta dal 2008, quando Paolo Bettini preferì la Corsa Rosa.

“Sono entusiasta e contento di poter portare la maglia arcobaleno per tutto il prossimo anno – ammette l’Imbatido a Marca – È solo di passaggio quindi voglio cercare di godermela. Ho scelto questo calendario per cambiare un po’, niente di più. Il Giro non sarà duro come quello di quest’anno, ma non sarà neanche leggero”.

Poter alzare le braccia al cielo con il simbolo di campione del mondo addosso, però, è qualcosa che lo stuzzica e che spera di fare in un palcoscenico importante: “Se la salute sarà dalla mia parte e tutto andrà bene sicuramente potrò vincere alcune corse. Spero di vincere il più possibile e che la squadra riesca a vincere un Grande Giro“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.