Jumbo-Visma, Tom Dumoulin boccia l’idea dei campionati nazionali in Svizzera nel 2022: “Non vedo perché andare in un altro paese”

Tom Dumoulin si oppone alla possibilità di correre i campionati nazionali in Svizzera. Negli scorsi giorni, infatti, l’ipotesi di correre i campionati nazionali del 2022 fuori dai confini dei Paesi Bassi è tornata alla ribalta dopo essere stata già caldeggiata qualche mese fa da Richard Plugge, team manager proprio di Dumoulin alla Jumbo – Visma. Il vincitore del Giro d’Italia 2017, però, non si è detto d’accordo con il suo attuale datore di lavoro, specificando che un percorso per scalatori potrebbe essere disegnato anche all’interno del territorio nazionale, senza bisogno di andare in Svizzera, dove quest’anno andrà invece a caccia del mondiale.

Personalmente, non vedo perché andare in un altro paese – ha dichiarato a De Limburger – Un percorso difficile si può fare anche nel Limburgo, dove gli scalatori avrebbero comunque delle chance. Perché dobbiamo andare sulle Alpi per farlo?”.

Inoltre, la Farfalla di Maastricht ha individuato anche alcune difficoltà logistiche: “ Non si può fare una cosa del genere alle altre categorie, con un viaggio così costoso in Svizzera. Inoltre, se fosse nella data solita, cioè una settimana prima del Tour, non so se ci andrei. Solitamente, sarei a casa, ma ora dovrei andare e tornare dalle Alpi. Non mi piace”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.