Israel-PremierTech, Mike Woods: “Il Covid non mi ha condizionato troppo, alla Vuelta per fare classifica”

Mike Woods punterà alla classifica generale alla Vuelta a España 2022. Il corridore della Israel-PremierTech era stato costretto ad abbandonare il Tour de France per una positività al covid ma, a differenza di quanto accaduto al compagno Chris Froome, questo non ha condizionato la sua preparazione verso il GT spagnolo. Il corridore canadese, infatti, ha dichiarato di essere riuscito a fare buone sessioni di allenamento, che gli hanno consentito persino di ritrovare il vecchio sé stesso, ovvero quel corridore capace di curare la classifica della corsa iberica nel 2017 e di vincere poi due tappe negli anni successivi.

Sto abbastanza bene dopo il Covid e non mi ha condizionato troppo a lungo – ha dichiarato il canadese, che però ha avuto altri problemi – Mi ci è voluto un po’ di tempo per recuperare dalla caduta della nona tappa del Tour de France, quindi avevo bisogno di un po’ di tempo a riposo. Ho fatto due buone settimane di allenamento in cui sono tornato a sentirmi il vecchio me stesso e chiuso un buon blocco di allenamento ad Andorra, quindi sono ottimista e fiducioso per la Vuelta. Penso che sia il GT più adatto a me. Sono entusiasta di provare di  nuovo la classifica, specialmente in una corsa in cui ho avuto successo in passato, chiudendo settimo nel 2017 e vincendo anche due tappe. Ho ottenuto la prima vittoria WorldTour alla Vuelta ed è una corsa che porto sempre nel cuore. Non vedo l’ora di tornare nei Paesi Baschi e anche di iniziare con una bella cronosquadre”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button