Ineos Grenadiers, Chris Froome: “Un onore e un piacere lavorare come gregario per Carapaz”

Chris Froome pronto a tornare capitano dopo la singolare esperienza della Vuelta a España 2020. Il corridore britannico, infatti, il prossimo anno passerà alla Israel Start-Up Nation, dove diventerà l’uomo di punta, uno status che ha vissuto fino a non molto tempo fa anche nel team Ineos, casa sua per gli ultimi dieci anni. Nell’ultima Vuelta, però, dopo essersi reso conto di non avere il livello sperato, il quattro volte vincitore del Tour de France ha deciso di mettersi a disposizione del compagno Richard Carapaz, poi secondo in classifica generale, considerando un onore e un piacere poter aiutare ancora una volta il team.

“Sì, è stato facile per me – ha commentato sulla transizione da capitano a gregario per un GT ai microfoni di AS – Capisco di cosa ha bisogno il mio capitano e per me è stato un onore e un piacere lavorare come gregario per Richard, come lo sarebbe stato se lo avessi fatto per qualsiasi altro compagno. Da queste cose ci capisce che Ineos è un gruppo unito”.

Un gruppo di cui però lui non farà più parte nel 2021, quando si lancerà in un nuovo progetto con nuove vecchie ambizioni: “Sono davvero felice che pensino a me come a un capitano. Si sta costruendo un nucleo di corridori forti per ambire alle corse di tre settimane”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Seconda Tappa Parigi - Nizza 2021 LIVEAccedi
+ +