© SWPix.com

Grandi Giri, lo Yorkshire si candida ad ospitare il Grand Départ di Tour de France e Vuelta a España nei prossimi cinque anni

Lo Yorkshire conferma la sua volontà di diventare una meta iconica per il grande ciclismo. Dopo aver ospitato il Grand Départ del Tour de France 2014 e in attesa dei Mondiali su strada in programma nel settembre prossimo, la contea inglese volge già lo sguardo al futuro. Reduci dall’ottimo successo registrato del Tour de Yorkshire vinto domenica scorsa da Chris Lawless (Team Ineos), infatti, gli organizzatori della corsa britannica sono al lavoro per ospitare nuovamente le prime frazioni di una grande corsa a tappe. In lizza ci sono nuovamente la Grande Boucle oltre alla Vuelta a España, con gli organizzatori del GT iberico che hanno l’ambizione e l’interesse di promuovere la propria corsa Oltremanica.

Peter Dodd, direttore commerciale di “Welcome to Yorkshire”, la società organizzatrice dell’evento, ha svelato i suoi propositi a Cyclingnews: “Ci sono discorsi per portare qui la Vuelta e pensiamo che anche il Tour de France possa tornare. È ancora troppo presto per fissare una data, ma penso che ciò possa avvenire nei prossimi cinque o sei anni. Il nostro obiettivo è quello di organizzare eventi di alto livello qui e dare il benvenuto alla Vuelta e il Tour de France fa parte dei nostri programmi. Abbiamo un impegno con ASO per il 2020 e 2021 e speriamo di annunciare a breve la firma di un nuovo contratto che ci permetterà di mantenere l’evento in corso”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.