Giro di Svizzera 2021, Richard Carapaz: “Penso di essermi difeso molto bene, l’importante è aver mantenuto la Maglia Gialla”

Richard Carapaz è riuscito a mantenere la maglia di leader al termine della settima tappa del Giro di Svizzera 2021. Lo scalatore ecuadoriano ha concluso la cronometro di 23,2 chilometri da Disentis/Sedrun ad Andermatt al quarto posto con un ritardo di 54 secondi dal vincitore Rigoberto Uran, riuscendo in questo modo a conservare la testa della classifica generale per 17 secondi proprio sul colombiano della EF Education-Nippo. Il corridore della Ineos Grenadiers dovrà ora cercare di difendere questo margine nell’impegnativa frazione di domani, che presenterà tre importanti salite, ma il 28enne è consapevole di poter contare su una squadra pronta a supportarlo al meglio nella giornata conclusiva.

“È stata una cronometro molto dura, molto impegnativa – ha esordito Carapaz – Soprattutto la prima parte, che è dove penso che si sia maggiormente decisa la crono. Ho cercato di fare la discesa finale molto tranquillamente, senza rischiare nulla. Penso di essermi difeso molto bene, l’importante è aver mantenuto la Maglia Gialla. Domani è una giornata molto dura, molto impegnativa, ma siamo consapevoli di avere una grande squadra per difenderci, e questo conta molto”, ha concluso l’ecuadoriano.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.