Giro di Romandia 2019, Thomas cresce di giorno in giorno: “Felice di essere tornato competitivo”

Geraint Thomas continua il suo percorso di crescita sulle strade del Giro di Romandia 2019. Arrivato ai nastri di partenza con l’incognita di una condizione parsa approssimativa nei primi appuntamenti stagionali, l’alfiere del Team Ineos è stato sempre in grado di duellare coi migliori in tutte le frazioni più complicate e ieri ha provato a mettere in difficoltà il leader della classifica generale Primoz Roglic (Jumbo-Visma), che si è poi imposto sul traguardo di Torgon. Per il gallese è invece maturato un terzo posto che lo fa salire al quarto in classifica generale a scapito di Felix Grosschartner (Bora-hansgrohe), con un ritardo di 26” dallo sloveno in vista della cronometro conclusiva in programma oggi sulle strade di Ginevra.

“Roglic è andato molto forte – ha spiegato ieri dopo l’arrivo ai microfoni di CyclingPro.net – e io ho provato a seguirlo. A un certo punto siamo rimasti soltanto in due. È semplicemente fantastico essere finalmente in lotta per la vittoria finale, ne sono molto felice. Roglic non è nella mia condizione, disputerà il Giro d’Italia la prossima settimana ed è già molto in forma. Allo sprint ero in buona posizione ma non ho potuto fare niente di più. Per quanto riguarda il mio morale, invece, mi sono sentito sempre meglio in tutte le gare alle quali ho preso parte quest’anno ed essere finalmente in lotta per la vittoria è molto bello”.

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.