© Sirotti

Giro di Polonia 2019, Pavel Sivakov si sorprende: “Penso davvero di avere fatto un passo avanti”

Pavel Sivakov conquista a sorpresa il Giro di Polonia 2019. Per il corridore del Team Ineos si tratta del primo successo a livello WorldTour, confermando una importante solidità e competitività anche ai massimi livelli, dopo aver già conquistato in primavera il Tour of the Alps. Secondo ieri nella quarta tappa, oggi ha saputo tenere il ritmo del gruppo al contrario della maglia gialla Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma), potendosi così accontentare di seguire le accelerazioni fino al traguardo, dove ad imporsi è stato Matej Mohoric (Bahrain-Merida) al termine di una lunga azione solitaria per culminare una giornata interamente in fuga.

“È fantastico, questa non me la aspettavo proprio – ammette ai nostri microfoni dopo il traguardo – È stata una corsa diversa, più simile alle Ardenne, rispetto al Tour of The Alps, che era invece una corsa preparatoria al Giro d’Italia, con delle salite più lunghe. Siamo su un altro piano e sono molto felice di farmi notare anche su un altro terreno“.

Nono a Verona dopo un bel Giro corso con regolarità, il 22enne franco-italo-russo conferma così ulteriormente la sua crescita in una stagione in cui può contare su tre successi, con la prestazione alla Corsa Rosa pronta a dimostrarne il valore ad altissimo livello e un futuro brillante. “Penso davvero di avere fatto un passo avanti – prosegue – Onestamente, non pensavo di poter arrivare qui in così buona forma. Penso che portare a termine un Grande Giro in questo modo mi abbia fatto compiere un balzo in avanti”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.