© Team Sunweb

Giro di California 2019, Bol sfreccia a Pasadena: “Un po’ sorpreso di questa vittoria”

Nel caotico finale dell’ultima tappa del Giro di California 2019 è spuntato Cees Bol. Il velocista del Team Sunweb sta pian piano cominciando a farsi conoscere al grande pubblico e, dopo il successo alla Nokere Koerse, ha sfoderato un’altra grande volata nell’epilogo della rassegna californiana. Spesso messo al servizio di Max Walsheid, il 23enne olandese sembra avere i colpi per spodestare il tedesco da velocista principe del team, dopo Michael Matthews. Con i suoi 194 centimetri, il ragazzo di Zaandam gode di una potenze non indifferente, che gli ha permesso di battere nettamente Peter Sagan (Bora-hansgrohe) e Jasper Philipsen (UAE-Emirates).

“È stata una bella tappa e per tutto il giorno mi sono sentito forte – ha spiegato Bol – I miei compagni mi sono sempre stati affianco, hanno ricucito sui fuggitivi e poi mi hanno lasciato in una buona posizione negli ultimi chilometri. Nella volata ho aspettato il momento giusto e a quel punto ho spinto al massimo. Sono un po’ sorpreso, ma soprattutto felice per aver passato la linea del traguardo per primo e aver regalato alla squadra una vittoria, dopo il grande lavoro che hanno fatto”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.