Giro delle Fiandre 2023, Filip Maciejuk si scusa dopo la maxi-caduta: “Un grosso errore di valutazione”

Filip Maciejuk ammette le sue colpe per la maxi-caduta che ha segnato il Giro delle Fiandre 2023. Il corridore della Bahrain – Victorious ha commesso un grave errore provando a passare sul lato del manto stradale, finendo però per sbandare pesantemente al momento di rientrare in gruppo. La conseguenza è stata drammatica, con oltre 50 corridori finiti a terra alle sue spalle, tra i quali anche alcuni big come Wout Van Aert, colpito al ginocchio, nonché Tim Wellens e Peter Sagan, costretti immediatamente al ritiro. Fortunatamente in quel momento la velocità non era altissima, ma la sua improvvida manovra è stata chiaramente punita dalla giuria, che lo ha squalificato quasi immediatamente.

La caduta è avvenuta a 141 chilometri dall’arrivo, prima della prima scalata del Vecchio Quaremont, quando la corsa doveva ancora entrare pienamente nel vivo. “Voglio davvero scusarmi per il mio errore – ha commentato il 23enne polacco – Spero che tutte le persone coinvolte nell’incidente stiano bene. È stato un grosso errore di valutazione da parte mia. Non avevo intenzione di provocare tutto questo. Posso solo scusarmi ora e trarne insegnamento per il futuro. Mi scuso ancora con il gruppo, i miei compagni di squadra e i tifosi”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio