© ASO/Broadway

Deceuninck Quick-Step, il cugino allenatore di Alaphilippe rivela: “Julian non sacrificherà l’intera stagione per puntare al Tour”

Julian Alaphilippe non punterà tutto sul Tour de France nella stagione 2020. A rivelarlo è stato il cugino Frank, allenatore che negli ultimi mesi è rimasto indirettamente coinvolto nello scandalo doping riguardante Marion Sicot, e che attualmente lavora proprio alla Deceuninck Quick-Step, dove si occupa del cugino Julian e di un altro paio di corridori. L’allenatore transalpino ha infatti rivelato che il vincitore della Milano – Sanremo 2019 per puntare alla vittoria della Grande Boucle dovrebbe optare per una preparazione mirata, che di fatto vorrebbe dire sacrificare tutto il resto della stagione; un sacrificio che però il quinto classificato e mattatore dell’ultimo Tour non sembra disposto a fare.

“Il suo programma per la prossima stagione sarà abbozzato alla fine di ottobre e confermato a dicembre – ha dichiarato Frank Alaphilippe a La Nouvelle République – Il Tour? Al momento Julian non si vede in grado di vincerlo. Per farlo, bisognerebbe concentrare tutta la stagione su quell’appuntamento e questo non fa parte del suo carattere. Julian non si vede a sacrificare un’intera stagione per vincere una sola gara, per quanto bella possa essere”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.