© Tour Colombia

Colombia, voli internazionali chiusi fino al 31 agosto: allarme per Bernal, Quintana, Uran e tutti gli altri

Ciclismo colombiano in allarme. In seguito alla decisione del Governo di prolungare lo stato di emergenza dal 31 maggio al 31 agosto, sono stati infatti chiusi tutti i voli in entrata e uscita dal paese. Il che ovviamente significherebbe che anche i ciclisti professionisti, al momento attuale, non possono spostarsi in Europa per correre. Un problema non da poco visto che, con queste norme annunciate dalla Ministra dei Trasporti Angela Maria Orozco, tutta la pattuglia degli escarabajos che attualmente si trova in patria non potrebbe prendere il via a molte corse della ripresa, tra le quali spicca ovviamente il Tour de France, che partirà il 29 agosto da Nizza per concludersi ovviamente a Parigi il 20 settembre.

Attualmente, nessuno potrà lasciare il paese prima di tale data. “La restrizione al trasporto aereo internazionale segue l’emergenza sanitaria, ovvero è in vigore sino al 31 agosto – ha chiaramente annunciato la Ministra alla radio nazionale – Fino a quel momento non si prevede che possano essere affrontati voli internazionali”.

I ciclisti colombiani, a partire da Nairo Quintana e Rigoberto Uran, sono delle vere star in patria, così come Egan Bernal, tanto da aver ottenuto in questo periodo permessi speciali per potersi allenare, muovendosi in prima persona. È probabile che ora dovranno fare lo stesso per cercare di trovare una soluzione che gli permetta di svolgere il proprio lavoro ed essere al via delle più importanti corse in Europa.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.