Tour de France 2021, Caleb Ewan si sente più forte che mai: “Abbiamo la squadra migliore per le volate”

Caleb Ewan è tra le ruote veloci più attese al varco di questo Tour de France 2021. Il folletto australiano della Lotto Soudal parte infatti con l’obiettivo di portarsi a casa la maglia verde, riconoscimento che finora in carriera non è ancora riuscito ad ottenere. Le premesse sono buone, infatti Ewan arriva da due vittorie di tappa al Giro del Belgio e da altre due al Giro d’Italia, conclusosi però per lui tra le polemiche per il ritiro, apparentemente motivato soltanto da un pretesto, nel corso dell’ottava tappa all’indomani dal successo di Termoli.

“Mi sento proprio bene e ovviamente il Giro del Belgio, dove ho vinto due tappe, mi ha dato ulteriore fiducia – racconta Ewan alla vigilia della partenza – Certo, cercherò vittorie di tappa al Tour, ma non ho fissato un numero sul numero di quelle che voglio vincere. Ovviamente il mio obiettivo è sempre vincere quante più tappe possibili, ma molto dipenderà da come starò. In ogni caso, mi sento più forte che mai ed è fantastico avere il pieno supporto della squadra”.

In ogni caso, chi ben comincia è a metà dell’opera: “Ci sono tre opportunità di volata nei primi sei giorni del Tour – prosegue – Le prime due tappe però saranno un po’ troppo dure per me. In allenamento, mi sono concentrato di più sullo sprint, ma sono andato abbastanza bene in salita al Giro del Belgio. Tuttavia, non credo che sarò davanti nel weekend di apertura. Il mio obiettivo principale è vincere le volate di gruppo. Penso che ci siano circa sette-otto opportunità, molte di più rispetto allo scorso anno. Ci sono anche relativamente poche tappe di transizione”.

Gli avversari non mancano, ma loro sono pronti: “Con Tosh Van der Sande e Harry Sweeny, il nostro treno per le volate è stato rafforzato. Penso che abbiamo la squadra migliore, ma anche Groupama-FDJ e Deceuninck-Quick-Step hanno un solido treno. Però ci sono molti altri corridori da tenere d’occhio come Merlier e Philipsen”.

Tutto ciò, potrebbe portare all’agognata maglia verde: “In primo luogo, l’obiettivo è vincere le tappe. Dato che probabilmente non andrò a punti nel weekend di apertura, dovrò valutare la mia posizione alla fine della prima settimana. Sarebbe bello essere ancora in gara alla fine della prima settimana. E se starò bene, cercherò ovviamente di conquistare la maglia a punti“, conclude.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.