© ASO / Fabien Boukla

Tour de France 2020, Maximilian Schachmann: “Sarò contento di partecipare ma se non verrà garantita la salute dei corridori va cancellato”

Maximilian Schachmann resta dubbioso sul possibile svolgimento del Tour de France 2020. Nonostante siano state annunciate le nuove date della Grande Boucle, che si disputerà dal 29 agosto al 20 settembre, il corridore della Bora-hansgrohe teme comunque per la salute dei corridori che deve essere garantita prima di ogni altra cosa. Il tedesco ha vinto l’ultima corsa disputatasi prima dello stop a causa del coronavirus, la Parigi – Nizza 2020, durante la quale ha dimostrato un’ottima condizione che gli ha permesso di conquistare la vetta della classifica generale dopo la prima tappa e non lasciarla più.

Se la salute dei ciclisti non può essere garantita, sarebbe necessario pensare alla cancellazione – le sue impressioni riportate da Stats Perform  – dal momento che non può essere posticipato ancora più avanti. Se le condizioni permetteranno al Tour de France di svolgersi a partire dalla fine di agosto, sarò molto felice di parteciparvi. Sono un’atleta professionista, quindi voglio fare il mio lavoro, se possibile. Sono contento che venga disputato il Tour, ma ci sono diversi aspetti che devono essere chiariti, come la salute dei ciclisti”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.