© Mario Stiehl

Tour de France 2019, Jakob Fuglsang non si perde d’animo: “Posso ancora fare qualcosa di grande”

Prosegue in salita il Tour de France 2019 di Jakob Fuglsang. Giunto ai nastri di partenza con grandi ambizioni dopo l’ottima campagna delle Ardenne e il trionfo nel Giro del Delfinato, il capitano dell’Astana Pro Team ha fatto i conti con la sfortuna nella prima frazione e da allora non è mai riuscito a trovare un colpo di pedale realmente redditizio. L’ennesima prova è giunta ieri, quando, sulle rampe più dure del Tourmalet, ha perso contatto dal gruppetto dei migliori giungendo poi 10° al traguardo con un distacco di 53” dal vincitore Thibaut Pinot (Groupama-FDJ). Sebbene il risultato gli abbia permesso di scalare cinque posizioni in classifica generale, collocandosi ora in ottava, il danese continua a perdere terreno nei confronti della Maglia Gialla: ora, infatti, Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) lo precede di 5’22’.

“Tutto sommato è andata abbastanza bene – ha commentato a caldo il vincitore dell’ultima Liegi-Bastogne-Liegi – mi sentivo bene, ma le violente accelerazioni che ci sono state negli ultimi due chilometri mi hanno fatto pagare un po’. Ho davvero sofferto molto, ma non sono stato l’unico. Quello di ieri era il primo vero testi in salita e la prima volta in cui gli uomini di classifica si sono dati realmente battaglia. Sarebbe potuta andare peggio per me, ma anche meglio. All’orizzonte ci sono altre giornate come queste e spero ancora di poter fare qualcosa di grande in questa Grande Boucle. Vedremo come andrà a finire”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.