Tour de France 2019, Benoot emozionato per la partenza da Bruxelles e punta a un successo nella prima settimana: “Non vedo l’ora di esserci”

Fa gola a molti il Grand Départ del Tour de France 2019 che si terrà a Bruxelles. Soprattutto i corridori di casa proveranno il tutto e per tutto per indossare la prima maglia gialla che verrà assegnata il prossimo 6 luglio, quando verrà festeggiato il cinquantennale della prima vittoria di Eddy Merckx. Tra questi spicca Tiesj Benoot, che spera di poter fare bene nel corso delle prime tappe e, magari, riuscire a centrare una fuga vincente nel corso delle successive settimane.

La Grande Partenza da Bruxelles sarà ovviamente speciale e non vedo l’ora di esserci – racconta l’asso belga della Lotto Soudal – Anche due anni fa, quando il Tour è iniziato a Düsseldorf, siamo passati dal Belgio e questo è stato già impressionante. Queste prime tappe del Tour faranno sicuramente uscire molta gente per le strade e in quanto corridore belga in una squadra belga sarà ancora più emozionante”.

Benoot era presente personalmente alla presentazione del percorso : “Era la prima volta che venivo alla presentazione del Tour. È stato impressionante con 3.700 persone qui al Palais des Congrès. La celebrazione del centesimo anniversario della maglia gialla alla presenza dei vincitori di cinque Tour a testa, Eddy Merckx, Bernard Hinault e Miguel Indurain, ha dato a questa presentazione un tocco in più”.

Entrando nel dettaglio delle tappe, ritiene che ci sarà molta carne al fuoco per lui: “Mi piacciono molto le tappe collinari prima del primo giorno di riposo – aggiunge – La prima settimana è più equilibrata rispetto all’anno precedente. Questo è positivo per i corridori, ma anche per gli spettatori. Ci sono sprint, tappe collinari, una tappa di montagna e una cronosquadre. Ci saranno sicuramente opportunità per un ciclista come me, nelle tappe di Epernay e Colmar per esempio. Successivamente, il Tour si svilupperà verso le tappe decisive delle Alpi. Nelle frazioni difficili dipenderà dalla tattica delle squadre degli uomini di classifica se i fuggitivi avranno la possibilità di vincere”.

Per il Team Manager, Marc Sergeant, nel corso della prima settimana ci saranno soltanto due volate ad appannaggio del nuovo arrivo Caleb Ewan, la più importante delle quali sarà quella della prima tappa, dove hanno “ambizioni di vittoria. Nelle altre “ci saranno già opportunità “per corridori come Tiesj Benoot, Thomas De Gendt e Tim Wellens, se correrà ancora il Tour”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.