© Sunweb / Vos

Tour de France 2018, Dumoulin soddisfatto: “Dopo il Giro avrei firmato per il secondo posto”

Secondo posto finale al Tour de France 2018 per Tom Dumoulin. L’olandese è riuscito a essere protagonista sulle strade della Grande Boucle dopo aver tentato (invano) di ripetere il proprio successo al Giro d’Italia. Alla fine il campione del mondo in carica delle cronometro ha portato a casa due piazze d’onore, che lo proiettano nell’Olimpo dei migliori corridori delle corse a tappe. A 27 anni, con una maglia rosa in bacheca e i risultati di quest’anno, la farfalla di Maastricht sarà uno dei ciclisti da tenere d’occhio per le prossime stagioni. Per questo il piazzamento in Francia può essere considerato positivo, pur non essendo riuscito a scalzare un formidabile Geraint Thomas (Team Sky).

Il capitano del Team Sunweb ha tracciato un bilancio positivo della propria esperienza: “Già prima della cronometro il Tour de France era un successo per noi ed era più di quanto tutti noi sperassimo di ottenere. Finire secondo qui è davvero speciale e sono sinceramente molto felice del mio risultato. Se qualcuno mi avesse detto che dopo un Giro d’Italia così duro sarei stato sul podio al Tour de France, avrei firmato immediatamente“.

Dumoulin conferma tutta la sua soddisfazione per il risultato ottenuto: “Siamo arrivati alla corsa aperti a ogni possibilità, di certo volevamo un buon risultato nella classifica generale ma non il podio nello specifico. Sono molto contento del risultato e fiero di ciò che io e il team abbiamo ottenuto qui“.

Il DS della Sunweb Luke Roberts fa eco alle parole dell’olandese: “L’obiettivo che avevamo venendo qui era lavorare insieme per un risultato in classifica e vedere cosa potessimo imparare dalla corsa, senza attese specifiche sui risultati. L’abbiamo fatto, è stata una corsa dura e i primi nove giorni sono stati molto stressanti per i corridori e questo prima ancora che arrivassimo sulle montagne. Dato che abbiamo dovuto fare a meno di Wilco Kelderman e abbiamo perso Michale Matthews così presto, possiamo essere davvero soddisfatti di come ci siamo comportati nella corsa, mentalmente e tatticamente. Abbiamo ottenuto il massimo dalla situazione e i ragazzi hanno fatto un gran lavoro, rimanendo là nei momenti chiave. Con il numero di corridori che non sono arrivati a Parigi quest’anni abbiamo visto quanto è stato duro. E possiamo essere fieri di essere arrivati a Parigi in seconda posizione”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.