© Sirotti

Tokyo 2020, Michal Schlegel sesto positivo della spedizione ceca

Michal Schlegel positivo al covid-19. Il corridore ceco è uno dei sei membri della sua delegazione nazionale presente al villaggio olimpico ad essere risultato positivo dopo che era stato scoperto che il medico della spedizione Vlastimil Voracek era risultato positivo sin dal suo arrivo in Giappone. Una situazione che sta facendo molto discutere (nonché generare grande preoccupazione) nel paese perché sembrerebbe che proprio il dottore non fosse vaccinato. Voci dei media che sembrano trovare conferma dalle dichiarazioni del primo ministro Andrej Babis che ha parlato di uno “scandalo” quanto successo, spiegando che “cerchiamo di convincere le persone a vaccinarsi e il medico non lo era”.

Il corridore risulta ancora nella startlist ufficiale diramata dall’organizzazione, ma sembra evidente che non potrà prendere il via della prova in linea in programma domani e chiaramente anche i suoi compagni di squadra Michael Kurkle e Zdenek Stybar ora appaiono a rischio. Soprattutto il primo in quanto è arrivato in Giappone sullo stesso volo charter del resto della nazionale, anche se al momento risulta negativo. Più tranquilla la posizione del portacolori della Deceuninck – QuickStep, che non avrebbe avuto alcun contatto con i positivi, essendo peraltro arrivato due giorni dopo con un altro volo ed essendo rimasto lontano dai connazionali nel suo albergo visto quanto stava iniziando ad emergere.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.