© Agence Zoom

Tour de la Provence 2021, Phil Bauhaus nega il tris a Davide Ballerini – Ivan Sosa conquista la corsa

Phil Bauhaus ha conquistato la quarta ed ultima tappa del Tour de la Provence 2021. Il corridore della Bahrain Victorious ha battuto con una volata in rimonta l’ottimo Davide Ballerini (Deceuninck-Quickstep), vincitore delle prime due frazioni, mentre si deve accontentare del terzo posto Nacer Bouhanni (Arkea Samsic). Buona prestazione anche per altri due italiani, Matteo Moschetti (Trek-Segafredo), giunto quarto, e Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), che ha concluso ottavo, mentre non c’è traccia nei primi dieci di Arnaud Demare (Groupama-FDJ), nonostante la sua squadra abbia lavorato per tutto il giorno per chiudere il gap sui fuggitivi, ripresi solo a due chilometri dal traguardo. Nessun problema invece per Ivan Sosa (Ineos Grenadeirs), che giunto nel gruppo dei migliori si è imposto nella classifica finale della corsa con 18″ di vantaggio su Julian Alaphilippe e 19″ sul compagno di squadra Egan Bernal.

Partenza subito veloce dopo il via da Avignon, il gruppo viaggia ad alta andatura per molti chilometri e nessuna fuga riesce a prendere il largo. Il plotone giunge così compatto al primo sprint intermedio di giornata, dove Julian Alaphilippe (Deceuninck-QuickStep) transita per primo, prendendosi i secondi di abbuono necessari per scavalcare Egan Bernal (Ineos Grenadiers) in classifica generale e salire al secondo posto provvisorio. Dopo un attacco di Stephane Rossetto (St Michel-Auber 93) e Romain Combaud (Team DSM), subito annullato dal gruppo, e dopo più di 30 chilometri percorsi, finalmente quattro corridori riescono ad avvantaggiarsi: si tratta di Luis Mas (Movistar), Tony Gallopin (Ag2r La Mondiale), Jeremy Leveau (Xeliss-Roubaix Lille Metropole) e Andreas Leknessund (Team DSM).

Questi uomini riescono velocemente a guadagnare più di tre minuti di vantaggio, margine che aumenta ulteriormente una volta superato il primo GPM di giornata, il Monteé des Antiquites. Dopo 50 chilometri, il loro margine è infatti salito fino a 4’15”, anche se nel tratto di pianura successivo il gruppo, tirato da Ineos Grenadiers e Groupama-FDJ, recupera terreno, portandosi a 2’55”. Con questo gap e con questa situazione di gara, la corsa supera quindi il cartello che indica 100 chilometri al traguardo. Accortosi, però, di aver accelerato troppo e troppo presto, il plotone rallenta e il vantaggio dei fuggitivi torna quindi a salire, riportandosi sopra i tre minuti.

Al primo passaggio sulla linea d’arrivo di Salon-de-Provence, valido come secondo sprint intermedio, i quattro attaccanti hanno ancora 3’45” di vantaggio, gap che aumenta ulteriormente dopo aver superato il secondo GPM del giorno, quello del Col de Val de Cuech. A quel punto, con 70 chilometri ancora da percorrere, il gruppo accelera nuovamente ed inizia ad erodere il vantaggio dei quattro leader, arrivando ad avere circa due minuti di ritardo ai piedi dell’ultima ascesa della tappa, La Roquermartine.

In cima alla salita, i quattro attaccanti hanno perso altri trenta secondi, dunque Mas decide di allungare in discesa, staccando gli altri compagni d’avventura. Lo spagnolo riesce a guadagnare fino ad una ventina di secondi sugli inseguitori, mantenendo 1’30” sul gruppo, ma ai -10 dal traguardo viene ripreso dagli altri fuggitivi, con il plotone che ha nel frattempo operato l’accelerazione decisiva e si è portato a soli 30″. Il gruppo, però, nonostante lo sforzo delle squadre dei velocisti, fa fatica a chiudere il gap, riuscendo a riprendere i coraggiosi attaccanti solo a 2000 metri dalla fine della tappa. A quel punto, la Deceuninck-QuickStep è perfetta nel lanciare lo sprint a Ballerini, ma ancor più bravo è Bauhaus, che rimonta e supera l’italiano a pochi metri dalla linea d’arrivo.

Risultato Tappa 4 Tour de la Provence 2021

Classifica Generale Finale Tour de la Provence 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.