Presentazione Percorso e Favoriti GP Francoforte 2018

Tutto pronto per il GP Francoforte 2018. Come da tradizione la classica tedesca andrà in scena il 1 maggio e sarà per il secondo anno corsa WorldTour. Giunta alla sua 56ª edizione la classica tedesca si è sempre disputata fin dal 1962, ad eccezione dell’edizione del 2015 quando si decise di cancellarla per la minaccia di un possibile attentato terroristico. Nel 2016 però la corsa è stata nuovamente inserita in calendario con il successo che è andato ad Alexander Kristoff, vincitore anche nel 2014. Proprio il norvegese poi l’anno scorso ha calato il tris, eguagliando così come recordman di successi Erik Zabel. L’ultimo successo italiano invece risale al 2012 quando a vincere fu Moreno Moser in solitaria.

ORARIO DI PARTENZA: 12:00

ORARIO DI ARRIVO PREVISTO: 17:20

ALBO D’ORO RECENTE

2017 KRISTOFF Alexander
2016 KRISTOFF Alexander
2014 KRISTOFF Alexander
2013 SPILAK Simon
2012 MOSER Moreno
2011 DEGENKOLB John
2010 WEGMANN Fabian
2009 WEGMANN Fabian
2008 KROON Karsten
2007 SINKEWITZ Patrik
2006 GARZELLI Stefano

Percorso GP Francoforte 2018

Eschborn > Francoforte (211 chilometri)

La corsa come da tradizione si snoderà fra Eschborn e Francoforte con un percorso leggermente diverso rispetto a quello delle ultime stagioni. 211 i chilometri in programma con un tracciato più duro rispetto a quello delle ultime stagioni, complice il ritorno del Billtalhöhe (3,5 km, con pendenze dell’8,4%) dopo sette anni di assenza o la scelta di affrontare per tre volte la salita di Mount Ruppertshain (1,3 km al 6,7%). L’ultima difficoltà altimetrica però sarà posta a quindici chilometri dalla conclusione con i corridori che nel finale dovranno affrontare per due volte un circuito di tre chilometri lungo le vie del centro di Francoforte. 

Favoriti GP Francoforte 2018

Clicca qui per la startlist

L’uomo più atteso sul traguardo di Francoforte è sicuramente Alexander Kristoff (UAE Team Emirates). Il norvegese ha vinto le ultime tre edizioni della corsa e domani proverà a centrare il poker. Per il Campione Europeo sarà inoltre l’occasione per lasciarsi alle spalle una deludente campagna del nord e potrà contare al suo fianco su una squadra molto forte con due corridori come Roberto Ferrari e Simone Consonni che in tante altre squadre invece avrebbero l’occasione di correre come capitani. La concorrenza però sarà molto elevata a partire da Michael Matthews (Sunweb). L’australiano è reduce dal Giro di Romandia dove ha vinto il prologo inaugurale, ma poi ha lasciato la corsa per riprendersi visto l’accumulo di stanchezza. Da capire ora se Matthews in questi giorni avrà recuperato altrimenti la Sunweb potrebbe affidarsi a Phil Bauhaus. Reduce dal Giro di Romandia sono anche Fernando Gaviria (QuickStep – Floors) e Pascal Ackermann (Bora – Hansgrohe). Il primo non è riuscito a brillare nella corsa a tappe svizzera, mentre Ackermann ha chiuso nel migliore dei modi la corsa vincendo l’ultima tappa. I due comunque non saranno comunque le uniche punte delle rispettive squadre visto che la QuickStep – Floors avrà al via anche Fabio Jakobsen e Maximiliano Richeze, mentre Ackermann si dividerà la leadership in casa Bora – Hansgrohe con Sam Bennett, al suo ultimo appuntamento prima del Giro d’Italia.

Più capitani al via potranno schierarli anche Bahrain – Merida e NIPPO – Vini Fantini – Europa Ovini. La squadra araba avrà al via Grega Bole e Ivan Garcia Cortina, entrambi in grado di portare a casa un buon risultato, senza però dimenticare Enrico Gasparotto che in caso di corsa più selettiva potrebbe diventare un corridore molto pericoloso. Corsa selettiva che potrebbe favorire anche Marco Canola, che partirà come capitano in casa NIPPO – Vini Fantini – Europa Ovini. Allo sprint invece l’attenzione potrebbe esser rivolta ad Eduard Grosu, reduce da un ottimo Giro di Croazia, e soprattutto a Juan Jose Lobato visto che lo spagnolo chiuse la corsa tedesca al sesto posto.

Grande attenzione andrà poi riposta su Edvald Boasson Hagen (Dimension Data), Rick Zabel (Katusha – Alpecin), secondo l’anno scorso quando lanciò alla perfezione Alexander Kristoff, Moreno Hofland (Lotto Soudal) e sulla carta anche Nacer Bouhanni (Cofidis), anche se la condizione del francese è una vera e propria incognita. Da non sottovalutare infine Andrew Fenn (Aqua Blue Sport), Rudy Barbier (AG2R La Mondiale), Marko Kump (CCC Sprandi Polkowice), Pieter Weening (Roompot – Nederlandse Loterij), Sean De Bie (Verandas Willems Crelan), Justin Jules (WB Aqua Project – Veranclassic) ed Andrea Pasqualon (Wanty – Groupe Gobert).

Meteo Previsto GP Francoforte 2018

Cielo parzialmente nuvoloso. Temperatura massima di 16° C con minime di 8° C. Possibilità di precipitazione del 0%. Vento direzione NE a 23 km/h. Umidità 44%.

Altimetria e Planimetria GP Francoforte 2018

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.