Presentazione Kuurne-Brussel-Kuurne 2018: i velocisti resisteranno?

Il secondo atto del weekend di apertura in Belgio è la Kuurne-Bruxelles-Kuurne 2018. Nonostante la corsa sia di categoria 1.HC e non WorldTour, molte delle squadre impegnate nelle Omloop si sono iscritte anche a questo evento. Sono infatti ben 16 gli UCI WorldTeams iscritti alla Kuurne, contornate da nove Professional. In programma domenica 25 febbraio, la semiclassica sul pavé si corre dal 1945 partendo dalla città di Kuurne per poi sfiorare Bruxelles prima di ritornare Kuurne.

Oltre che dal pavé, la corsa è spesso stata caratterizzata dalle condizioni metereologiche avverse, tanto che nel 2013 la corsa venne annullata proprio per via del meteo. In 69 edizioni della corsa, ancora nessun italiano è riuscito a vincere, con il secondo posto di Bettini nel 2004 che è ancora oggi il miglior risultato per gli italiani. L’anno scorso, il migliore fu Matteo Trentin, quinto.

Orario di partenza: 11:45

Orario di arrivo previsto: 16:26 – 16:54

Hashtag ufficiale: #KBK18

Albo d’Oro Recente

2017 SAGAN Peter
2016 STUYVEN Jasper
2015 CAVENDISH Mark
2014 BOONEN Tom
2012 CAVENDISH Mark
2011 SUTTON Chris
2010 TRAKSEL Bobbie
2009 BOONEN Tom
2008 DE JONGH Steven
2007 BOONEN Tom
2006 NUYENS Nick

Percorso Kuurne-Brussel-Kuurne 2018

Kuurne-Kuurne (200,1 km)

Non cambia il percorso della Kuurne – Bruxelles – Kuurne 2018. Se lo scorso anno era cambiata solo la parte iniziale della corsa, con l’aggiunta del muro di Onkerzele berg intorno al chilometro 70, seconda difficoltà di giornata con i suoi 2100 metri su una pendenza media del 3%, quest’anno tutto sembra restare così come fu 12 mesi fa. Invariata e confermatissima dunque la parte centrale della corsa, spesso rivelatasi decisiva.

Fra il chilometro 83 e il 160 saranno infatti concentrati ben dieci muri. Fra questi alcuni muri storici come il Kanarieberg, il Kruisberg, da affrontare per due volte, e soprattutto l’Oude Kwaremont. L’ultima salita sarà posta a 50 chilometri dalla conclusione con il Nokereberg che è lungo soli 350 metri, ma presenta una pendenza media del 5,7%. Una volta superato questo muro la strada sarà completamente pianeggiante, con i corridori che torneranno verso Kuurne dove affronteranno per due volte un circuito lungo 15,3 chilometri passando per la linea del traguardo.

Favoriti Kuurne-Brussel-Kuurne 2018

Clicca qui per la startlist

Doppio scenario plausibile per la Kuurne – Bruxelles – Kuurne 2018. Due tipologie dunque di corridori ad affrontarsi e sfidarsi tatticamente, ma nel mezzo ci saranno corridori che potrebbero giocarsi bene le proprie carte in entrambe le situazioni, diventando, di fatto, i favoriti del giorno. Vincitore della volata dei battuti oggi, Jasper Stuyven (Trek-Segafredo) avrà grande voglia di riscatto, considerando anche che nel finale è stato tagliato fuori da una caduta nel momento decisivo. La presenza di una alternativa come Giacomo Nizzolo (che risulta iscritto malgrado la botta al coccige, evidentemente non troppo grave) in caso di volata pura, gli permetterà anche di correre in maniera più aggressiva Come lui potranno fare corridori come Matteo Trentin (Mitchelton-Scott) e Sonny Colbrelli (Bahrain-Merida), che già oggi hanno mostrato un’ottima gamba seguendo l’azione decisiva. Tra le ruote più veloci anche Arnaud Démare (FDJ) ha la capacità di correre d’attacco, come potenzialmene potrebbe forse fare anche Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), anche se nel suo caso in squadra ci sono altre carte buone da giocarsi, quindi difficile prevederne i movimenti. Da capire anche come potrà essere impiegato Jurgen Roelandts (BMC), potenzialmente un altro molto completo, che potrebbe essere una discreta spina nel fianco se fosse usato per seguire gli attacchi di altre squadre, spauracchio in caso di arrivo in volata ristretta. In questo elenco indubbiamente anche Jens Keukeleire (Lotto Soudal) e Adrien Petit (Direct Energie) e il nostro Oscar Gatto (Astana), oggi tra i più brillanti, malgrado il tanto lavoro per la squadra.

Velocisti più tradizionali sono Dylan Groenewegen (LottoNL-Jumbo), Jens Debusschere (Lotto Soudal), Sam Bennett (Bora-hansgrohe), Magnus Cort Nielsen (Astana) e Simone Consonni (UAE Team Emirates), mentre interessante sarà vedere come si muoveranno uomini come Jempy Drucker (BMC), Ben Swift (UAE Team Emirates) e Chirstophe Laporte (Cofidis), che potrebbero anche cercare di seguire alcune azioni da lontano, ma per i quali bisogna fare eventualmente i conti anche con i ruoli e gli equilibri in squadra.

Protagonisti a vario titolo oggi, Greg Van Avermaet (BMC), Oliver Naesen (Ag2r La Mondiale), Sep Vanmarcke (EF-Drapac), Tiesj Benoot (Lotto Soudal), Alexey Lutsenko e ovviamente il vincitore di giornata Michal Valgren (Astana) saranno presumibilmente di nuovo gli uomini da tenere d’occhio nei tratti più impegnativi. Meno in evidenza, avranno una buona occasione quantomeno per farsi vedere, o testare la propria condizione, Luke Durbridge (Mitchelton-Scott), Dylan Van Baarle (Sky), Niki Terpstra (Quick-Step Floors) ed Edvald Boasson Hagen (Dimension Data), che per caratteristiche appartiene indubbiamente alla prima categoria, quelli che possono giocarsela un po’ come vogliono (quando sono in forma beninteso).

Meteo previsto Kuurne-Brussel-Kuurne 2018

Cielo sereno. Umidità relativa 34%, possibilità di precipitazioni 0%, vento direzione SSW ai 23 km/h. Temperatura prevista: minima -7°, massima 2°.

Elenco Muri Kuurne-Brussel-Kuurne 2018

Altimetria e planimetria Kuurne-Brussel-Kuurne 2018

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

3 commenti

  1. La seguirete in diretta??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.