Primus Classic 2021, il percorso (Altimetria e Planimetria)

Tra le corse che anticiperanno i Mondiali nelle Fiandre ci sarà anche la Primus Classic 2021. In programma sabato 18 settembre, la corsa belga giunge quest’anno alla decima edizione e, dopo una stagione di assenza, ritorna in calendario proponendo ancora una volta un percorso da classica del Nord che comunque non esclude dal successo finale i velocisti maggiormente resistenti, come dimostrato dal suo breve albo d’oro, che può vantare corridori da classiche quali Greg Van Avermaet e Matteo Trentin ma anche sprinter come André Greipel e Fernando Gaviria. Dedicata agli ex corridori Raymond Impanis e Peter Van Petegem, la gara prende il nome dalla birra Primus, prodotta dal birrificio di Haacht, località dov’è situato il traguardo della corsa.

Percorso Primus Classic 2021

La gara prenderà il via da Brakel proponendo subito il primo muro di giornata, il Tenbosse, che sarà seguito poi dagli strappi di Zonnebloemstraat, Rue de St.-Marcoult, Rue de Nivelles, Rue de Haut-Ittre, Rue de Noirhat e Rue de Corbais, che porteranno il gruppo ad esaurire una prima metà di corsa che contribuirà a mettere fatica nelle gambe dei partecipanti ma che, tutto sommato, non sarà troppo complicata, dato che le varie asperità affrontate saranno poste ad una certa distanza l’una dall’altra. Tutto, però, cambierà entrando negli ultimi 80 chilometri, quando inizierà una serie di muri che, per una cinquantina di chilometri, non darà un attimo di respiro ai corridori. Si comincerà con il Chemin du Relais, breve strappo in pavé che precederà di otto chilometri la salita di Chaussée d’Ottenbourg; si scaleranno poi in rapida successione i muri di Moskensstraat (anch’esso in pavé), Holstheide e Smeysberg, il primo e il terzo dei quali saranno presenti anche nel circuito del mondiale fiammingo.

Dopo un brevissimo tratto pianeggiante, il gruppo affronterà quindi lo strappo di Florivalstraat e nuovamente Moskensstraat e Holstheide, passati i quali mancheranno però ancora 44 chilometri alla conclusione, durante i quali i corridori incontreranno i muri di Bekestraat (in pavé e presente anch’esso nel tracciato della rassegna iridata), Horenberg e Hulstbergstraat, che ai -20 dall’arrivo rappresenterà l’ultima asperità di giornata. Da quel momento in avanti, infatti, la strada proporrà solo leggera discesa e pianura, che potrebbero permettere ad alcuni corridori di rientrare prima del traguardo di Haacht, per quella che potrebbe diventare un’affascinante battaglia tra gli eventuali fuggitivi e il gruppo all’inseguimento interessato a concludere la corsa in volata, rendendo il finale appassionante e piuttosto incerto.

Altimetria e Planimetria Primus Classic 2021

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.