© Sirotti

Giro d’Italia 2020, Wilco Kelderman sale al secondo posto: “Nell’ultima parte mi sono sentito davvero bene”

Wilco Kelderman è stato oggi il migliore degli uomini di classifica a Roccaraso. Al termine della nona tappa del Giro d’Italia 2020, il neerlandese ha rosicchiato qualche altro secondo al leader João Almeida, portandosi a soli 30” dalla Maglia Rosa. Soddisfazione nella soddisfazione, il portacolori del Team Sunweb è anche riuscito a staccare di 14 secondi Vincenzo Nibali e Pello Bilbao, potendo quindi affrontare la seconda settimana in seconda posizione in classifica generale. È quindi riuscito nell’obiettivo di mettere pressione agli avversari, anche grazie al fondamentale apporto di Jai Hindley, che occupa la nona posizione generale.

“È stata una giornata lunga e dura, soprattutto alla fine dove faceva davvero freddo – ha spiegato al termine della tappa – Oggi le gambe giravano davvero bene. La squadra mi ha dato molta fiducia perché avevamo ancora otto corridori nella penultima salita. Siamo stati in grado di mantenere una posizione davvero buona e nell’ultima parte mi sono sentito davvero bene“.

Le fasi finali sono state particolarmente proficue per lui: “Ho iniziato la mia volata a circa 400 metri dal traguardo e sono andato a tutto gas fino al traguardo per vedere se potevo creare qualche distacco. Non ho mai avuto in mente la Maglia Rosa perché mancava troppo poco al traguardo per creare un gap abbastanza grande“.

Il morale quindi è alto: “Sono davvero felice delle sensazioni ora e questa è la cosa più importante. Guardiamo giorno per giorno e pianifichiamo, e vedremo cosa sarà possibile nelle prossime settimane. Di sicuro, la squadra ha fatto un ottimo lavoro e Jai è stato ottimo, quindi penso che possiamo essere fiduciosi e passare un bel giorno di riposo“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *