Uno-X, Tobias Halland Johannessen ha temuto di doversi ritirare per i problemi al ginocchio: “Se avessi continuato a soffrire così tanto, non avrei potuto continuare a pedalare”

Prima stagione tra i professionisti con alti e bassi per Tobias Halland Johannessen. Il giovane talento norvegese, capace nel 2021 di imporsi nella classifica finale del Tour de l’Avenir, aveva iniziato molto bene l’anno conquistando una tappa all’Etoile de Besseges e ottenendo piazzamenti di qualità alla Volta a Catalunya e al Giro del Delfinato, chiusi rispettivamente al settimo e al decimo posto. Con l’estate, però, sono arrivati i problemi per il 23enne della Uno-X Pro Cycling Team, che ha iniziato a soffrire per dei problemi al ginocchio che, a un certo punto, l’hanno portato a considerare addirittura il ritiro dall’attività.

“Camminare andava bene, ma era doloroso scendere le scale, per esempio – ha dichiarato Johannessen a TV2 – Ho fatto qualche passeggiata e ho provato a correre un po’, ma mi faceva male. Se avessi continuato a soffrire così tanto, non avrei potuto continuare a pedalare. Ho pensato più volte di fermarmi“.

Fortunatamente, un’operazione è riuscita a risolvere il problema: “Il ginocchio va meglio di quanto non sia mai stato. Mi sono allenato un po’ nelle ultime settimane e mi sento davvero bene. È stata una stagione incredibile, ma ho ancora tanto da fare. Come ciclista, voglio vincere le gare, e non l’ho fatto molto spesso”, ha concluso il 23enne.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button