© BettiniPhoto

Prueba Villafranca 2021, Juan Ayuso: “Mi sarebbe piaciuto vincere, ma sono contento di come è andata”

Juan Ayuso protagonista alla Prueba Villafranca 2021. Passato professionista il mese scorso ad appena 18 anni, il gioiellino della UAE Team Emirates non ci mette molto a mettersi in mostra anche tra i grandi giocandosi fino all’ultimo metro il trionfo nella semiclassica spagnola, battuto solamente da una vecchia volpe come Luis Leon Sanchez. Per il dominatore del Giro d’Italia Giovani si è trattato dell’esordio sulle strade di casa con la nuova maglia, con i compagni che si sono subito messi al suo servizio.

Sono contento di come è andata la corsa, la squadra ha svolto un grande lavoro per tutto il giorno per consentirmi di arrivare all’ultima salita in una posizione adatta a provare ad attaccare – commenta il baby fenomeno – Mi sarebbe piaciuto vincere soprattutto per ripagare i miei compagni del supporto che mi hanno dato: abbiamo cercato il successo, ma Sanchez è stato un po’ più veloce, quindi non mi resta che fargli i complimenti”.

Dopo aver affrontato tra Italia e Svizzera le prime corse da professionista a fine giugno, oggi è dunque arrivato l’esordio in patria, che la prossima settimana sarà seguito dal debutto nel WorldTour, con la partecipazione alla Clasica San Sebastian. Ovviamente “entusiasta” della possibilità di potersi subito confrontare anche in una corsa prestigiosa come la corsa basca, il classe 2002 si candida sicuramente ad un ruolo da outsider in una corsa prova che appena due anni fa vide il successo di Remco Evenepoel, a sua volta appena 19enne.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.