© Con Chronis / Jayco Herald Sun Tour

Herald Sun Tour 2020, la felicità di Alberto Dainese: “Squadra splendida, ho atteso il momento giusto”

Non ci ha messo molto per prendersi il primo successo da professionista. Per  la precisione, Alberto Dainese ha rotto il ghiaccio al nono giorno di corsa con la maglia del Team Sunweb, imponendosi in volata nella prima tappa dell’Herald Sun Tour 2020. Una grande giornata per il 21enne padovano, che domani – giovedì – inizierà la seconda frazione della corsa a tappe australiana con la maglia di leader della classifica generale. Dainese ha gestito alla perfezione il convulso finale di corsa, sfruttando peraltro alla grande la grande mole di lavoro messa in atto dalla sua formazione.

“I miei compagni di squadra hanno svolto un lavoro perfetto – le parole di Alberto Dainese subito dopo la felice conclusione della tappa – Abbiamo controllato la fuga per tutto il giorno, con Michael Storer che è stato eccezionale nello stare davanti al gruppo. Il resto dei ragazzi è stato eccellente negli ultimi cinque chilometri e siamo riusciti a mettere in atto un treno perfetto. Io sono entrato nell’ultima curva in quinta o sesta posizione, dietro Max Kanter“.

A quel punto il giovane velocista azzurro ha dimostrato una notevole scaltrezza, a dispetto della giovane età: “Ho aspettato un attimo a partire per la volata, perché c’era molta confusione e anche del vento contrario. Ma, alla fine, sono riuscito a conquistare la vittoria”, la prima della stagione per la formazione tedesca.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.