© Trek-Segafredo

FCI, il 30 aprile Consiglio Federale per avere chiarimenti sull’attività agonistica nella fase 2

La Federazione Ciclistica Italiana attende nuovi sviluppi sulla situazione degli agonisti. Il nuovo DPCM pensato dal governo, che contiene le linee guida per la fase 2, comprende la possibilità di tornare ad allenarsi individualmente, sempre rispettando le distanze di sicurezza. Il prossimo 30 aprile si terrà un Consiglio Federale per approvare definitivamente le direttive, della durata di 14 giorni. Nel frattempo naturalmente verranno monitorati tutti gli sviluppi della malattia, controllando la quantità di contagi e la diffusione dell’epidemia. Il successivo decreto dovrebbe disciplinare anche gli allenamenti di squadra, in attesa di quali controlli sanitari saranno necessari.

Nell’incontro, la FCI vorrà soprattutto capire se sarà possibile spostarsi da una regione all’altra durante gli allenamenti, se sarà possibile riaprire gli impianti e i negozi di biciclette e accessori. Per il momento, l’unica certezza è che anche gli amatori sono compresi nelle nuove disposizioni, solo all’interno delle rispettive regioni e sempre in base alle indicazioni locali.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.