Giro Rosa 2019, svelate tre interessanti tappe

Il Giro Rosa 2019 comincia ad avere un parziale disegno. Grazie alla presentazione della prima e delle ultime tappe, che ha avuto luogo questa mattina a Udine, si comincia a avere idea del tracciato del Giro d’Italia Femminile, in programma dal 4 al 14 luglio. Numerose le autorità presenti, tra cui il Sindaco di Udine, On. Pietro Fontanini, l’Assessore Regionale alle Attività Produttive e al Turismo Sergio Emidio Bini, esponenti dei comitati tappa, la tre volte campionessa d’Italia e medaglia d’oro nella cronosquadre ai Mondiali di Innsbruck 2018 Elena Cecchini insieme a numerose atlete azzurre, e la BTC City Ljubljana proveniente dalla vicina Slovenia con il Team Manager Gorazd Penko a guidare la delegazione. Infine ospite speciale l’allenatore di calcio Edy Reja, friulano doc, che in passato ha allenato formazioni calcistiche importanti, come il Napoli.

La 30° edizione del Giro Rosa, diretto dallo storico Patron Giuseppe Rivolta, scatterà il 4 luglio dal Piemonte con una cronosquadre vallonata di 18 chilometri da Cassano Spinola a Castellania, città natale del Campionissimo Fausto Coppi, del quale ricorreranno nel 2019 i cento anni dalla sua nascita. Come nel 2018, con l’arrivo sul mitico Zoncolan e a Cividale, sarà ancora il Friuli giudice conclusivo: Maniago, città organizzatrice dei recenti Mondiali di paraciclismo, ospiterà l’arrivo dell’ottava tappa. Seguirà la GemonaChiusaforte (Malga Montasio): 125,4 km con arrivo in salita a quota 1544 m, dura ascesa (pendenze fino al 20%, media dell’8.1%) affrontata al Giro d’Italia maschile nel 2013. Il giorno successivo gran finale con la decima tappa, da San Vito al Tagliamento a Udine per 118,6 km e lo strappo in pavè fino al Castello, che assegnerà alla fine la Maglia Rosa del 30° Giro Rosa.

Il commento di Giuseppe Rivolta, Presidente di 4 Erre ASD e Patron del Giro Rosa: “L’edizione del 2019 raggiungerà un traguardo molto importante, i 30 anni di vita del Giro Rosa, che cadranno in occasione di una ricorrenza storica che abbiamo voluto doverosamente ricordare, come i cento anni dalla nascita di Fausto Coppi, e che omaggeremo con la Grande Partenza. Infine il Friuli, che tanto sta facendo per il ciclismo femminile e per il Giro Rosa grazie al forte sostegno dell’amico Enzo Cainero, che con grande coraggio è riuscito a portare fin su in cima al Monte Zoncolan le atlete, in una giornata storica per il movimento. La salita di Malga Montasio sarà altrettanto spettacolare”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.