X2O Trofee, Mathieu Van der Poel: “Oggi ero stanco, al Mondiale non dovrà essere così. Dumoulin? Posso capirlo”

Mathieu van der Poel non ha ancora raggiunto il livello di forma che vorrebbe per il Mondiale di Ciclocross. Dopo aver vinto la prova odierna di Hamme dell’X2O Trofee, il corridore della Alpecin-Fenix ha infatti spiegato di sentirsi molto stanco al termine della prova, una condizione che gli mette preoccupazione in vista del Mondiale di Ostende della prossima settimana. Il campione del mondo in carica ha poi parlato anche delle difficoltà del ciclocross di oggi, corso su un terreno scivoloso che ha visto cadere sia lui che il suo rivale Wout Van Aert, secondo oggi al traguardo.

Ero molto stanco, non devo stare così la prossima settimana – ha dichiarato subito dopo la gara – Ma vincere di certo non è male. Credo che molti corridori fossero stanchi. Era anche scivoloso. Ho mancato ogni curva che volevo fare bene. All’inizio sono caduto, la mia ruota anteriore è scivolata e sono finito in terra. Poi è successo di nuovo, era dannatamente scivoloso”.

Infine, il neerlandese ha commentato anche la decisione del connazionale Tom Dumoulin di prendersi una pausa dal ciclismo a tempo indeterminato: “Un po’ lo conosco. Posso capire le sue scelte. Lo sport ad alto livello è divertente, ma capisco che ci sia un punto in cui decidi di chiudere. Se per lui le cose ancora non funzionano, in qualche modo posso capirlo”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.