LINK UTILI GIRO D'ITALIA 2021
GUIDASTARTLISTNOTIZIERISULTATICLASSIFICA
© A.S.O.

Volta a Catalunya 2021, Rohan Dennis: “A metà percorso ho pensato che non avrei vinto nemmeno stavolta. Ganna? Voglio batterlo, ma sono felice di essere nel team anche quando vince lui”

Rohan Dennis esulta alla Volta a Catalunya 2021. Il corridore australiano ha trionfato quest’oggi nella crono valevole per la seconda frazione della corsa a tappe catalana. Il portacolori della Ineos Grenadiers è così riuscito a tornare al successo a un anno e mezzo di distanza dall’ultima volta, vale a dire da quando salì sul tetto del mondo nelle prove contro il tempo al mondiale di Harrogate. Da quel giorno, però, il classe ’90 ha dovuto fare i conti con la crescita del suo compagno di squadra Filippo Ganna, non presente in questa corsa, che di fatto l’ha privato di molti successi e del quale ci ha parlato subito dopo aver avuto la certezza di aver vinto la tappa.

È bello, ma è stata una delle mie vittorie più dure se devo essere sincero – ha dichiarato quando gli abbiamo chiesto quali fossero le sue sensazioni sul ritorno al successo – A metà percorso ho pensato che probabilmente non avrei vinto nemmeno stavolta. Quando ho visto che avevo ancora una possibilità ai -3 ,ho deciso di dare tutto. Ovviamente ero a tutta dall’inizio, ma lì ho riguadagnato fiducia. Era dura con la salita all’inizio e poi c’era il vento contrario sia lungo la salita che dopo, non c’era tempo per recuperare, dovevi sempre pedalare e oggi ha vinto chi era disposto a soffrire di più”.

L’ex Bahrain, dopo essere tornato al successo, spero di poter ottenere ancora risultati importanti in questo 2021: “Speriamo che questo possa essere un punto di partenza per ottenere altre vittorie, magari al Tour e a Tokyo, che è il mio grande obiettivo personale degli ultimi cinque anni. Speriamo di riuscire a centrare il mio più grande obiettivo in questo 2021.”.

Infine, il trentenne ha parlato di Filippo Ganna, sempre con il sorriso sulle labbra e anche lasciando intuire di aver un ottimo rapporto con il compagno di squadra: “Sì, mi sono tolto un bel fardello dalle spalle, è fantastico avere Ganna nel team, ma a volte anche doloroso per i miei obiettivi personali. Bello che lui non sia qui e io sia riuscito a ottenere questo successo. È frustrante (avere un compagno che è l’unico che lo batte sempre – ndr), ma allo stesso tempo io in passato sono stato il migliore e so che non c’è niente di peggio che tornare in hotel e vedere anche un solo corridore che non è felice per te, magari un rivale per le crono. Non lascerò che questa cosa si metta tra noi, è più un fuoco interno che sta nascendo, perché ovviamente voglio batterlo, siamo competitivi, è nella nostra natura, ma questo non interferirà nella nostra amicizia, sono orgoglioso e felice di far parte del team anche quando vince lui”.

Infine, quando gli viene chiesto se può tornare a dire di essere uno dei migliori al mondo, si mantiene più prudente, anche se sempre un grande sorriso, che trapela anche sotto alla mascherina e rivela tutta la sua gioia per il successo odierno: “Vediamo cosa succederà nella prossima crono e poi vedremo se potrò tornare a dirlo. Al momento sono contento di aver vinto oggi, mi godo questo successo e poi vedremo cosa accadrà nelle prossime crono”

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!
• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Quarta Tappa Giro d'Italia 2021 LIVEAccedi
+ +