© Sirotti

Velo d’Or 2018, trofeo ad Alejandro Valverde

Alejandro Valverde è il Vélo d’Or 2018. Se la cerimonia di premiazione non ha avuto luogo durante la presentazione del Tour de France 2019 come inizialmente previsto, per l’assenza del campione murciano, il titolo è stato comunque assegnato al campione iridato. Per il vincitore del Mondiale di Innsbruck 2018 si tratta della prima vittoria di questo prestigioso titolo, che aveva più volte sfiorato in carriera, senza tuttavia mai ottenere i voti necessari. Nel palmarès succede a Chris Froome, mentre l’anno precedente a vincere fu Peter Sagan.

Istituito nel 1992 dal giornale francese Vélo Magazine, il premio viene assegnato da una giuria composta da giornalisti sportivi provenienti da tutto il mondo e sinora vede Alberto Contador come il più titolato, con ben quattro trofei vinti (Lance Armstrong ne aveva ricevuti cinque, con il solo Mario Cipollini a spezzarne l’egemonia, ma gli sono stati formalmente ritirati). Si ferma dunque a tre al momento Chris Froome, che fu premiato anche nel 2013 e 2015, secondo a Peter Sagan nel 2016. Unico altro corridore con almeno due successi è Miguel Indurain, primo vincitore nel 1992 e 1993.

Tra gli italiani, oltre al Re Leone, sono stati premiati anche Marco Pantani (1998) e Paolo Bettini (2006), che fu secondo dietro Armstrong nel 2003, così come lo fu Damiano Cunego nel 2004. Sul podio sono saliti anche Claudio Chiappucci (terzo nel 1992), Maurizio Fondriest (secondo nel 1993), Marco Pantani (terzo nel 1997), Michel Bartoli (secondo nel 1998), Danilo Di Luca (terzo nel 2005), Vincenzo Nibali (secondo nel 2013 e 2014) e Fabio Aru (terzo nel 2015).

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scegli 20 corridori, costruisci la tua squadra per il Tour de France e vinci parte del montepremi di 31.000€!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.