© Unipublic / Photogomez Sport

Spagna, Contador scommette su Mas e Soler: “Hanno un potenziale enorme”

Alberto Contador, a un anno dal suo ritiro, fa il punto sullo stato di salute del ciclismo spagnolo. El Pistolero, vincitore in carriera di due Giri, due Tour e tre Vuelta, attualmente è impegnato nel ruolo di dirigente del Kometa Cycling Team insieme all’ex collega Ivan Basso. Intervistato da AS, ha innanzitutto confermato come questa nuova avventura lo stia aiutando a tenersi occupato e di come non abbia abbandonato la bicicletta e stia continuando a pedalare per tenersi in forma. Afferma poi che i tifosi spagnoli possono essere ottimisti, con due corridori dal grande potenziale come Enric Mas e Marc Soler che sembrano pronti a rilevare il suo testimone nelle Grandi Corse a tappe.

In questi mesi si è potuto dedicare anche ad altre attività: “Fare il commentatore per Eurosport mi ha aiutato a sostenere meglio questa mancanza dalle competizioni, a rimanere in contatto con le gare. Dò anche lezioni alle aziende sulla motivazione, una cosa con cui mi sento molto a mio agio. Ho servito anche come ambasciatore del Tour come al Critérium di Saitama, che è stata una bella esperienza”. Contador afferma che quando correva cercava di evitare queste situazione, mentre ora gli piacciono: “Posso anche dedicare più tempo alla Fondazione – aggiunge – non solo alle squadre e alle scuole, ma anche agli argomenti che mi interessano, come il lavoro che facciamo per cercare di rendere visibile una malattia come l’ictus o il progetto Bikes for Life”.

Riguardando a mente fredda la propria carriera, non vede rimpianti: “Non ha più senso lamentarsi e chiedersi cosa sarebbe successo se avessi provato altri obiettivi, o se mi fossi ritirato più tardi. Preferisco pensare che tutto il tempo che ho trascorso come professionista sia stato al 100%. Ho vissuto per la bici. Ora mi piacciono le cose semplici”.

Interpellato sulle possibilità future di Enric Mas e Marc Soler, due grandi sorprese della stagione 2018, si dice ottimista: “Se monopolizzano così tanta attenzione, è perché sono corridori con un potenziale enorme. Però, al di là di quello che posso dire i tifosi, devono avere chiaro che devono dimostrare le proprie potenzialità anno dopo anno, e che non sono il nuovo Contador o il nuovo Indurain… ma semplicemente Enric Mas e Marc Soler, due corridori che devono divertirsi, con un grande futuro, ma solo con il tempo ci dirà quanto lontano andranno. Ovviamente, hanno dato molte ragioni ai tifosi spagnoli per entusiasmarsi”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.