© ASO/Pauline Ballet

Parigi-Nizza 2020, Thibaut Pinot ha perso terreno: “Non siamo riusciti a chiudere l’ultimo ventaglio, alla fine ero esausto”

Thibaut Pinot ha perso 18 secondi al termine della seconda tappa della Parigi – Nizza 2020. Il corridore della Groupama-FDJ ha perso terreno nel finale della frazione vinta da Giacomo Nizzolo, insieme al connazionale Romain Bardet (Ag2r La Mondiale), pagando le accelerazioni fatali da parte di Bora-hansgrohe e Trek-Segafredo. Il transalpino, dato come uno dei favoriti per il successo finale, ha lasciato secondi preziosi, ma, tutto sommato, ha limitato i danni in una frazione che si è rivelata molto insidiosa a causa del vento e dei ventagli.

Sono piuttosto soddisfatto della mia giornata e dopo due tappe corse in condizioni difficili il mio bilancio è relativamente buono – le sue parole dopo il traguardo – La Groupama-FDJ è stata molto solida oggi. Qualunque cosa accada, il lavoro svolto è stato molto positivo e mi dà fiducia per il resto della stagione, soprattutto per i ventagli che non sono certo la mia specialità. Non ho rimpianti per l’ultimo ventaglio che non siamo riusciti a chiudere. Ero esausto, non avevo più le gambe. Domani sarà una tappa molto lunga e sicuramente correremo col maltempo. Spero di recuperare un po’ per la cronometro di mercoledì, che è molto importante per me”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.