Operazione Aderlass, Georg Preidler accusato di frode sportiva dopo la sua confessione

Georg Preidler è stato accusato di frode professionale in seguito al suo coinvolgimento nell’Operazione Aderlass. Il corridore austriaco, dopo le sue rivelazioni nel mese di marzo e la conseguente squalifica di quattro anni inflittagli dall’UCIsecondo il quotidiano austriaco Salzburger Nachrichten, è stato accusato di doping ematico ed uso di ormoni della crescita dal Giro d’Italia 2017 fino a quest’anno. La procura di Innsbruck ha annunciato ieri che il 29enne è stato accusato di “frode commerciale (sportiva)” dopo le indagini antidoping su un medico tedesco. L’ex corridore della Grupama-FDJ ha due settimane per fare appello contro l’accusa e rischia tra i cinque e i sei anni di reclusione se fosse ritenuto colpevole.

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button