LottoNL-Jumbo, Boom salterà tutte le classiche

Niente Campagna del Nord per Lars Boom. Il corridore della LottoNL – Jumbo, che durante l’inverno si è operato per una aritmia cardiaca, non ha ancora ritrovato le sensazioni migliori dopo un periodo chiaramente difficile e ha deciso, in accordo con la squadra, di non partecipare alle ormai imminenti grandi corse del pavé. Ripresi gli allenamenti a fine gennaio, l’ex corridore della Astana è tornato alle corse alla Parigi – Nizza dopo un lungo mese di preparazione, dovendo saltare anche Omloop Het Nieuwsblad e Kuurne – Bruxelles – Kuurne per un attacco influenzale.

Purtroppo, la sua partecipazione alla Corsa del Sole è durata appena quattro tappe, avendo dovuto lasciare la corsa dopo la cronometro non essendo ancora del tutto guarito dall’influenza che lo aveva colpito in precedenza. Chiaramente, con soli quattro giorni di corsa nelle gambe e una preparazione quantomeno deficitaria a causa dei numerosi problemi avuti, malgrado abbia anche prolungato un ritiro in altura per cercare di riprendersi in tempo, inevitabile la decisione di saltare delle corse nelle quali, per potersela giocare, devi assolutamente essere al tuo miglior livello, dal quale è ancora molto lontano.

“Mi fa male non poter partecipare a queste corse che tanto amo – commenta – Ma penso sia la decisione migliore, perché ancora non vado come andavo fino all’anno scorso. Non voglio partecipare tanto per, giusto per. Due anni fa sono arrivato quarto alla Roubaix, giocandomi il successo, e penso sia quello il mio livello. Ma ho bisogno di tempo per potermi riprendere del tutto. Non sarebbe utile a nessuno se prendessi il via di quelle corse nelle condizioni in cui sono adesso”.

Vedi Anche

Favoriti Liegi-Bastogne-Liegi 2018, le quote dei bookmakers: Alaphilippe avvicina Valverde

Due favoriti secondo quanto emerge guardando le quote dei bookmaker per la Liegi – Bastogne …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

lottonl-jumbo-boom-salter-tutte-le-classiche-spaziociclismo