© Sirotti

Jumbo-Visma, Wout van Aert: “Ci sono tre periodi in questa stagione in cui voglio essere al massimo, ma se devo scegliere punto ai Mondiali”

Wout van Aert pronto a concentrarsi su un’intensa stagione 2021 su strada. Il corridore della Jumbo-Visma, dopo un inverno dedicato come sempre al ciclocross e chiuso con il secondo posto ai Mondiali di Ostende, è infatti ora in ritiro a Tenerife con il team neerlandese per migliorare la propria forma in vista delle prime gare su strada. Dopo un 2020 con grandi successi, ma anche qualche bruciante sconfitta, il 26enne belga punta ad essere protagonista per tutto l’anno, sia nelle corse a tappe, con vittorie parziali, sia nelle classiche, anche se sarà costretto a saltare le prime due in calendario, la Omloop Het Nieuwsblad e la Kuurne-Bruxelles-Kuurne.

“Ogni tanto mi sento ancora stanco, ma penso che sia più nella testa che nel corpo – ha ammesso Van Aert a RTBFDopo i Mondiali di ciclocross mi sono preso una bella settimana di vacanza e poi sono partito per Tenerife. Un ritiro in altura richiede ben tre settimane e, a causa dei Mondiali di ciclocross, sono riuscito ad andare a Tenerife solo la scorsa settimana. Quindi sarò costretto a saltare Omloop Het Nieuwsblad e Kuurne-Bruxelles-Kuurne. Per un fiammingo questa è una decisione difficile, ma come atleta è la scelta migliore“.

La stagione del belga, dunque, inizierà il 6 marzo, alla Strade Bianche: “Ho corso questa gara tre volte e sono salito sul podio tre volte, quindi penso che sia una corsa molto adatta a me. L’anno scorso, con il lockdown, ho vinto la Strade Bianche facendo solo allenamenti, senza gare. Quindi ho fiducia che posso provare a fare lo stesso quest’anno. Questa è una grande gara per iniziare la stagione“.

L’annata sarà lunga e intensa e, nonostante la voglia di essere protagonista in tutte le gare, il 26enne è consapevole di dover selezionare alcuni principali obiettivi: “Ci sono tre periodi in questa stagione in cui voglio essere al massimo, ma se devo scegliere un obiettivo sopra tutti gli altri, allora sono i Mondiali a Leuven. Il percorso è da classiche, con brevi strappi e tratti di pavé. Ma voglio anche vincere una classica di primavera e fare un buon Tour“.

Per quanto riguarda i Giochi Olimpici, il corridore della Jumbo-Visma punta a far bene nella prova a cronometro: “Penso di avere più possibilità di medaglia nella cronometro che nella gara su strada”. Per ottenere questo risultato, Van Aert potrebbe rinunciare a competere nella classifica a punti del Tour de France: “I Giochi sono unici, dopotutto. Anche la Maglia Verde al Tour lo è, ma il prossimo anno la Maglia Verde ci sarà ancora“.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.