© LaPresse

Ineos Grenadiers, Egan Bernal conferma l’assenza a Tokyo e guarda alla Vuelta con prudenza: “Non so se potrò vincere ma ci sarò”

Egan Bernal comincia a delineare la seconda parte della propria stagione. Dopo avere vinto il Giro d’Italia 2021, il campione colombiano della INEOS Grenadiers ha confermato la propria intenzione di non prendere parte ai Giochi Olimpici di Tokyo per perseguire la completa guarigione dai problemi alla schiena. Guardando più avanti, al momento preferisce ridimensionare le proprie ambizioni per la prossima Vuelta a España, alla quale vorrebbe essere competitivo al massimo, come ultimo obiettivo stagionale, per raggiungere una storica Tripla Corona a soli 24 anni.

Non so se potrò essere al livello necessario per vincere un Grande Giro, ma ci sarò – ha spiegato a Reuters Colombia – In questo momento il mio sogno sarebbe quello di vincere un giorno la Vuelta a España così da poter vincere tutte e tre le grandi corse a tappe. Non è facile dirlo, perché ogni ciclista sa quanto sia difficile. Ma dico, perché non sognare?“.

Anche se non fosse quest’anno, il tempo per farcela c’è tutto: “‘Ho 24 anni e forse un giorno potrò vincere la Vuelta a España e completare la Tripla Corona. Sarebbe un sogno che diventa realtà“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.