Il Lombardia 2021, quarto posto amaro per Primoz Roglic: “Non avevo le gambe per seguire Pogacar”

Risultato al di sotto delle aspettative per Primoz Roglic a Il Lombardia 2021. Lo sloveno era il grande favorito della vigilia, ma, quando la corsa si è infiammata, ha dovuto alzare bandiera bianca, rinunciando a seguire gli scatti del connazionale Tadej Pogacar, poi vincitore sul traguardo di Bergamo. Il corridore della Jumbo-Visma ha quindi chiusto al quarto posto, venendo superato da Adam Yates (INEOS Grenadiers) nella volata per il gradino più basso del podio. Il vincitore della Vuelta a España 2021, ha sinceramente ammesso ai nostri microfoni di non aver avuto le gambe, mostrandosi comunque sereno dopo una stagione con numerose vittorie di assoluto rilievo.

“È una corsa dura – ha commentato lo sloveno – e quando non hai proprio le gambe, come è successo a me oggi, è ancora più dura. Ho fatto davvero fatica. Alla fine sono comunque riuscito a portare a casa un buon risultato, il che è
abbastanza assurdo, ma noi puntavamo al risultato massimo e non siamo stati abbastanza bravi“. Il campione olimpico a cronometro ha poi speso alcune parole riguardo la propria stagione, caratterizzata da alcuni momenti difficili, ma anche da numerose vittorie: “È stata una stagione con molti alti e bassi, ma alla fine mi porto a casa soprattutto i momenti migliori e i bei ricordi che sono davvero incredibili. Ora è il momento di godersi le vacanze”.

Infine, all’ex campione nazionale sloveno è stato chiesto di esprimersi sul trionfo del proprio connazionale Tadej Pogacar, al quale non ha esitato a rivolgere i propri complimenti: “Pogacar oggi ha meritato, era nettamente il più forte. Se avessi potuto seguirlo, l’avrei fatto, ma, come ho detto, non avevo davvero le gambe. Ho potuto solo faticare e aspettare che arrivasse il traguardo”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *