Giro dei Paesi Baschi 2023, Ion Izagirre si prende il podio grazie all’ultimo abbuono: “Il massimo che si poteva fare, Vingegaard era ingiocabile”

Ion Izagirre è stato uno dei protagonisti del Giro dei Paesi Baschi 2023. Sulle strade di casa, il corridore della Cofidis è stato costantemente fra i migliori, coronando la sua ottima settimana con il terzo posto finale nella classifica generale. Izagirre si è preso il podio sfruttando il crollo di Matteo Sobrero e, soprattutto, superando David Gaudu proprio sotto lo striscione del traguardo dell’ultima tappa: il terzo posto di giornata gli ha infatti fruttato i quattro secondi che gli hanno permesso di scavalcare il francese in classifica. Il basco, 34 anni, si conferma così corridore molto affidabile nel campo delle brevi corse a tappe.

“Visto che Jonas Vingegaard era ingiocabile – le parole di Izagirre al termine della sesta e ultima tappa – questo era il massimo che si poteva fare. La Jumbo-Visma ha controllato alla grande la corsa mettendo due corridori forti come Attila Valter e Steven Kruijswijk. Avevano tutto sotto controllo. Quando Vingegaard se n’è andato, poi, dietro non c’era grande accordo, perché tutti avevano i loro interessi cui guardare. Io ho pensato al finale e ho preso l’abbuono che mi è valso un podio che per me è molto importante”.

Izagirre si era avvicinato al Giro dei Paesi Baschi dopo aver vinto il Gp Indurain 2023 e chiude così una settimana per lui molto positiva: “Una vittoria e un podio nella classifica generale, penso che posso essere soddisfatto. Arrivavo dalla Parigi-Nizza, dove le cose non erano andate benissimo, ma dei risultati così, sulle strade di casa, mi fanno contento”.

Rispondi

Pulsante per tornare all'inizio