© Sirotti

FDJ, Madiot: “Un giorno Pinot tornerà a correre il Giro prima del Tour”

Tempo di bilanci in casa FDJ. La formazione francese ha chiuso la stagione con 27 successi ed un podio sfiorato nella classifica generale del Giro d’Italia. Risultati che non possono che far sorridere il team manager Marc Madiot, che sottolinea come la squadra sia stata costante nell’arco dell’intera stagione, imponendosi in corse importanti e mostrando la propria solidità, non solo alla Corsa Rosa, ma riuscendo a conquistare una tappa anche in un Tour de France che poi si è rivelato meno fortunato del previsto, con il ritiro di Arnaud Démare.

Per noi il 2017 rientra fra le stagioni positive – commenta il dirigente transalpino – Abbiamo ottenuto 27 vittorie, ottenendo alcuni successi in corse WorldTour come Giro d’Italia o Tour de France. Dobbiamo inoltre aggiungere il quarto posto di Pinot in un Grande Giro, nel quale ha lottato per il successo finale fino all’ultimo giorno. Inoltre, siamo tornati a vincere il campionato nazionale francese per la quinta volta negli ultimi sei anni”.

Madiot si è successivamente soffermato sul tentativo di accoppiata Giro-Tour tentato da Pinot in questo 2017: “Il doppio impegno quest’anno era molto complicato. Lo era per Pinot, così come Quintana o altri corridori. A luglio c’erano diversi corridori che avevano saltato l’inizio della stagione per diversi motivi o corridori che si erano focalizzati sul Tour. Il prossimo anno la situazione potrebbe esser diversa, visto che dopo il Giro ci sarà una settimana in più per recuperare, essendo stato spostato il Tour. Credo che un giorno Pinot tornerà al Giro prima di fare il Tour. È un nostro obiettivo futuro“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.