Doping, alcune squadre World Tour vogliono introdurre test del sangue appena prima della partenza e subito dopo l’arrivo

La lotta al doping non conosce soste. Ora alcune formazioni di categoria World Tour stanno spingendo perché venga introdotta la procedura di condurre test ematici sui corridori poco prima la partenza e appena dopo l’arrivo delle varie corse. Stando a quanto riporta WielerFlits, diversi gruppi sportivi stanno facendo pressione sull’Unione Ciclistica Internazionale e sull’agenzia Wada affinché venga incrementata l’attenzione a questo tipo di sistema di controllo. La spinta arriva in particolare dalle risultanze delle indagini relative all’Operazione Aderlass, che aveva fatto luce su metodi di doping che riguardavano il sangue.

“Non avremmo alcun tipo di problema – le parole di Richard Plugge, manager della Jumbo-Visma – Già in passato c’erano dei controlli poco prima delle partenze delle tappe del Tour de France. Nel 2019 la nostra squadra fu testata 40 minuti prima di un via, sul pullman. Siamo aperti a questa possibilità”. Le 18 squadre World Tour hanno recentemente trovato un accordo per aumentare i loro singoli contributi economici al funzionamento dell’anti-doping, passando da 80mila a 220mila euro a stagione. “Penso inoltre che gli investimenti non debbano andare solo nella direzione dei controllo, ma anche verso l’attività di raccolta di informazioni e di investigazione. Questi due aspetti sono vitali per proteggere lo sport pulito e ritengo – ha commentato  Plugge – che questo approccio funzioni anche meglio rispetto a quello dei semplici test”.

Sull’argomento si è espresso anche Iwan Spekenbrink, guida del Team DSM: “È molto positivo il fatto che siamo noi squadre a dimostrare di essere il primo motore nella lotta al doping nel ciclismo. Ci interessa proteggere gli atleti onesti. Ci sono sempre persone che vogliono privilegiare loro stesse a spese del loro sport. Si può controllare maggiormente, in modo da far aumentare il rischio, per loro, di essere scoperte. Questo cambierà il comportamento di queste persone o toglierà di mezzo gli imbroglioni. Quindi penso che qualsiasi cosa si possa fare in più sia positiva“.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button