Deceuninck-QuickStep, due costole rotte e un piccolo pneumotorace per Mark Cavendish

Poteva andare molto peggio a Mark Cavendish. Caduto rovinosamente nel corso della serata conclusiva della Sei Giorni di Gand, il corridore britannico era uscito in barella e ha passato la notte in terapia intensiva. Senza aggiornamenti, vista la dinamica dell’incidente e come era stato trasportato fuori, in molti erano preoccupati che le ferite riportate potessero essere abbastanza serie. Fortunatamente, dopo il primo aggiornamento da parte della moglie, rimasta vaga ma comunque rassicurante riguardo il fatto che il corridore sarebbe potuto tornare presto a casa dall’ospedale Universitario di Gand dove era stato ricoverato, la Deceuninck – QuickStep ha confermato ferite importanti, ma tutto sommato contenute.

“Gli esami a cui Mark si è sottoposto hanno evidenziato la frattura di due costole sul lato sinistro e un piccolo pneumotorace – fa sapere la squadra belga – Entrambi gli infortuni sono stati trattati medicalmente e Cavendish è stato trattenuto in ospedale sotto osservazione. Ci aspettiamo che Mark possa essere dimesso più tardi nella giornata odierna, oppure domani mattina. In seguito dovrà osservare un periodo di riposo”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *