© Sirotti

CCC, Greg Van Avermaet boccia i rulli: “Se domani mi facessero tornare ad allenare al chiuso, appenderei la bici al chiodo”

Greg van Avermaet non ne poteva più di allenarsi sui rulli. Il successo del Giro delle Fiandre virtuale non è bastato al belga della CCC per considerare soddisfacente il periodo di allenamento in lockdown. In un’intervista rilasciata a Het Laatse Nieuws, infatti, il campione olimpico, rinvigorito dal ritorno in bici all’aperto, ha dichiarato senza mezze misure che se lo costringessero a tornare i rulli, si ritirerebbe. Un’affermazione forte eprovocatoria, ma che si allinea al pensiero di alcuni suoi illustri colleghi, tra cui Peter Sagan e Vincenzo Nibali, che a loro volta avevano dichiarato di non apprezzare il ciclismo virtuale.

Se domani mi costringessero ad allenarmi di nuovo al chiuso, mollerei la bici – ha dichiarato – Sono una persona che ha bisogno di varietà e mi piace andare in bici a contatto con la natura. Semplicemente pedalare all’aperto è molto più bello e mantiene la testa libera, che sarà una cosa ancora più importante in una stagione carica di appuntamenti come quella che ci attende”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.