Vuelta a España 2022, Robert Gesink: “Sarà un sogno correre sulle strade di casa con la maglia rossa”

Robert Gesink festeggia a casa sua la maglia rossa della Vuelta a España 2022. Il corridore neerlandese, infatti, è stato il primo a passare sul traguardo di Utrecht nella cronosquadre inaugurale della corsa spagnola vinta dalla Jumbo-Visma. Il classe ’86 quindi avrà un motivo in più per godersi il suo pubblico nei Paesi Bassi, sfruttando questo regalo dei suoi compagni, che come lui stesso ha rivelato dopo il traguardo, è un bel modo di ripagare il lavoro che abitualmente fa al servizio dei capitani. Infine, parlando della prova appena conclusa, il trentaseinne non ha nascosto che sia lui che i suoi compagni erano consapevoli di poter fare grandi cose.

“Non posso crederci, sono davvero grato ai miei compagni – ha esordito – Sono stati fortissimi e sono grato di essere in maglia rossa. È uno degli highlight della mia carriera. All’intermedio avevamo sentito di essere veloci, ma poi devi arrivare alla fine. In una cronosquadre può succedere di tutto, ma sapevo che avevamo una buona possibilità di vincere, perché abbiamo molti corridori forti. Il piano era quello di restare con Primoz e tutti i più forti.  Di solito il mio lavoro è quello di aiutare Primoz e credo che questo sia davvero un bel modo di ringraziarmi per il lavoro che ho fatto negli ultimi anni. Correre sulle strade di case con la maglia rossa sarà un sogno che si realizza”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button