© ASO / Pauline Ballet

Vuelta a España 2021, Sepp Kuss: “Non volevo entrare in fuga. Poi ho sprecato energie, ma sono contento”

Sepp Kuss non ha capitalizzato la sua presenza in fuga nella settima tappa della Vuelta a España 2021. Lo statunitense è riuscito a inserirsi tra gli attaccanti che hanno animato la frazione di ieri, nonostante il ritmo molto anno sulla prima salita. Proprio i diversi scatti e la difficoltà nell’interpretare come muoversi durante la corsa hanno avuto un ruolo decisivo nella gestione delle energie, e il corridore della Jumbo-Visma si è infine dovuto accontentare della quarta posizione di giornata. Un buon piazzamento, ma il classe ’94 ha ormai abituato il pubblico a risultati ben più importanti su arrivi del genere. L’azione gli ha comunque permesso di risalire fino all’ottava posizione in classifica generale, a 59″ dal compagno di squadra Primoz Roglic.

“Sulla prima salita il ritmo era talmente alto che la corsa è esplosa immediatamente – ha dichiarato il 26enne a fine tappa – non era mia intenzione entrare nella fuga. Quando alcuni corridori che erano vicini nella classifica generale hanno attaccato, li ho seguiti. Non volevamo dare loro tutto lo spazio. Ho provato a restare con loro e ho sprecato molta energia, che mi è mancata alla fine. Sapevamo sarebbe stato difficile controllare la tappa e ci aspettavamo di essere messi sotto pressione, ma siamo sopravvissuti bene alla giornata. Possiamo essere contenti di com’è andata“.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *