Tirreno-Adriatico 2022, il percorso (Altimetrie e Planimetrie)

Svelato il percorso di una Tirreno – Adriatico 2022 dal sapore passato. Oltre alla grande novità delle date, con la corsa che si svolgerà per la prima volta dal lunedì alla domenica, nella sostanza sono tre le novità di questa edizione rispetto agli ultimi anni, che riportano alla tradizione della Corsa dei Due Mari. In programma dunque dal 7 al 13 marzo, la prima corsa a tappe del calendario italiano si aprirà a cronometro, con la giornata conclusiva che diventa così una tappa in linea, seguita nei giorni successivi da una tappa di montagna, pur senza arrivo in salita, due tappe mosse e tre giornate per ruote veloci.

Percorso Tirreno – Adriatico 2022

Dopo 11 anni, la cronometro non sarà più l’ultimo giorno, ma al primo, con i 13,9 chilometri del veloce tracciato di Lido di Camaiore che assegneranno la prima maglia azzurra. Lunghi rettilinei e poche curve che favoriranno gli specialisti, pronti a sviluppare grande potenza sulla riviera toscana. Il giorno successivo arriva la tappa più lunga di questa edizione, collegando Camaiore a Sovicille dopo 219 chilometri. Nella seconda parte sono presenti alcuni brevi strappi, ma non dovrebbero creare problemi alle ruote veloci, che presumibilmente si sfideranno nella prima volata di questa edizione. Scenario simile per la terza tappa, la Murlo – Terni (170 km), che nuovamente sembra destinata a dare spazio agli sprinter.

La corsa comincia a cambiare nelle due giornate successive, con la Cascata delle Marmore – Bellante (202 km) e la Serro – Fermo (155 km), che propongono terreni più accidentati. Sono giornate che vanno a sostituire le più recenti tappe dei muri con grandi pendenze, proponendo comunque alcuni strappi insidiosi, pur con pendenze decisamente meno proibitive. Giornate in cui si può aspettare battaglia su più fronti, con i fuggitivi che avranno buone occasioni per provarci, ma non mancheranno le ruote veloci più resistenti che potranno provare a tenere la corsa chiusa per giocarsi il successo in un possibile sprint ristretto. Gli arrivi in pendenza potrebbero vedere coinvolti anche i big della classifica, che potrebbero cercare di inserirsi nella lotta per il successo parziale, soprattutto nella tappa di Fermo, ragionando anche agli abbuoni e a qualche piccolo secondo che potrebbe rivelarsi prezioso.

La tappa regina arriverà il sesto giorno, con la ApecchioCarpegna. 213 chilometri molto duri, con il Monte Carpegna, storica salita cara a Marco Pantani, a rappresentare il momento chiave del giorno e della intera Corsa dei Due Mari. Non sarà un arrivo in salita, ma la doppia scalata della salita amata dal Pirata potrà fare la differenza e sancire il vincitore di questa edizione, che non dovrebbe cambiare in occasione dell’ultima tappa, sempre a San Benedetto del Tronto, come succede da anni, ma questa volta con una tappa in linea di 159 chilometri dedicata ai velocisti.

Tappe Tirreno – Adriatico 2022

Tappa 1 (07/3): Lido di Camaiore – Lido di Camaiore (13,9km, crono)
Tappa 2 (08/3): Camaiore – Sovicille (219km)
Tappa 3 (09/3): Murlo – Terni (170km)
Tappa 4 (10/3): Cascata delle Marmore – Bellante (202km)
Tappa 5 (11/3): Sfero – Fermo (155km)
Tappa 6 (12/3): Apecchio – Carpegna (213 km)
Tappa 7 (13/3): San Benedetto del Tronto – San Benedetto del Tronto (159 km)

Altimetrie e Planimetrie Tirreno – Adriatico 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

2 Commenti

Rispondi

Back to top button